lunedì 16 marzo 2015

Rappresentanza: Inps e parti sociali firmano convenzione per certificazione iscritti

L'Inps raccoglierà, elaborerà e comunicherà i dati relativi alla rappresentanza delle organizzazioni sindacali per la contrattazione nazionale di categoria. E' quanto stabilito dalla convenzione firmata oggi, 16 marzo, da Inps, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, in attuazione del testo unico sulla rappresentanza del 10 gennaio 2014, dopo gli accordi del 31 maggio 2013 e del 28 giugno 2011. Verrà quindi rilevato il numero degli iscritti per ciascuna organizzazione sindacale ed in base alle 'soglie' indicate dallo stesso testo la titolarità a fare accordi.
Le regole per misurare e certificare gli iscritti e il voto dei lavoratori sono contenute nel Testo unico sulla rappresentanza firmato dalle parti sociali il 10 gennaio 2014: la 'soglia' al 5% per sedere al tavolo della contrattazione nazionale e del 50%+1 (la maggioranza semplice) per approvare gli accordi.
“E' per tutti chiaro che la convenzione è assolutamente importante”, ha detto il Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso e con essa “la misurazione della rappresentanza sindacale è estesa a gran parte del mondo del lavoro”. Camusso, ha poi ringraziato il nuovo presidente dell'Inps per aver "recuperato il tempo in velocità".

In allegato il testo della convenzione firmata oggi, 16 marzo 2015

Posta un commento

Commenti

Si comunica che il Manifestino non pubblica ne' insulti ne' affermazioni non motivate .Se vuoi scrivere degli argomenti e sei disposto a discuterli, invia un testo, anche breve ma argomentato, e lo pubblicheremo.Grazie

Iscriviti alla newsletter

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini e l'articoli sono reperite nel Web, quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.