giovedì 21 luglio 2016

Questa volta le posizioni sono fin troppo chiare

13 luglio: i lavoratori in assemblea decidono che non si firma la solidarietà senza trattativa su lavorazioni importate, salario, ptv e condizioni ambientali
15 luglio: l’azienda chiede la firma sulla solidarietà rifiutando la discussione sugli altri punti;
18 luglio: la maggioranza dei delegati ovviamente accoglie la richiesta aziendale e nella riunione della RSU, con un ordine del giorno, decide che le assemblee dei lavoratori non valgono niente di fronte alle pretese della Piaggio. E ora i delegati di FIM, UILM e un paio di delegati FIOM sono già pronti con la penna in mano per andare a firmare quel contratto di Solidarietà che la Piaggio pretende per far cassa e indebolire, ancora una volta, la posizione dei lavoratori sugli aspetti che riguardano il rapporto di lavoro.
Una decisione presa a porte chiuse nella stanzina RSU e questa volta la FIM non ha potuto fare i capricci ed è rimasta fino alle votazioni degli ordini del giorno.
Addirittura questi signori, che naturalmente hanno deciso di saltare le assemblee dei lavoratori, per evitare altri intoppi e imbarazzi con l’azienda, hanno pensato di legittimare questa “porcata” con un bel referendum purificatore, a firma fatta, in cui i lavoratori possono soltanto dire un SI o un NO dopo una "trattativa" fatta contro la loro volontà e con l’aiutino degli impiegati che, come sappiamo, non manca mai nei momenti del bisogno.
Non è detto comunque che la cosa gli vada liscia.
Ma ogni volta vi e' la conferma che l'attuale situazione e' il risultato di sindacati e maggioranza RSU ubbidienti all'azienda, che si limitano a chiedere l'elemosina; e' il risultato di una pratica sindacale che ha come unico obiettivo quello di spegnere sul nascere ogni iniziativa tesa a rivendicare reali cambiamenti a partire dalle esigenze dei lavoratori.
E' sotto gli occhi di tutti che non c'è altra possibilità che rovesciare questo modo di fare sindacato, che si tratta di appoggiare ed estendere quelle iniziative di contrasto all'azienda che sia le assemblee degli ultimi giorni sia tanti lavoratori, in tutti questi anni, hanno dimostrato di saper e poter fare per ristabilire rapporti sindacali normali e fare trattative vere che affrontino i problemi dei lavoratori.
RSU FIOM PIAGGIO
Posta un commento

Commenti

Si comunica che il Manifestino non pubblica ne' insulti ne' affermazioni non motivate .Se vuoi scrivere degli argomenti e sei disposto a discuterli, invia un testo, anche breve ma argomentato, e lo pubblicheremo.Grazie

Iscriviti alla newsletter

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini e l'articoli sono reperite nel Web, quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.