I 3 post più popolari della settimana

martedì 26 novembre 2013

Necta (Bergamo) - Sciopero delle donne

A luglio l'appello nazionale che invita le donne allo sciopero il 25 novembre, giornata contro la violenza contro le donne. La denuncia e la rabbia non sono sufficienti. Serve un gesto forte, lo sciopero. Anche le segretarie della Cgil e di tante categorie aderiscono all'appello, ma poi, nei fatti, nessuna di loro porta avanti l'impegno a proclamare lo sciopero generale. Una occasione mancata da parte della Cgil. Ci voleva più coraggio per una iniziativa giusta e condivisa trasversalmente da tante. Alla N&W Global Vending - Necta di Valbrembo (Bergamo), le donne sono andate avanti lo stesso e la Rsu Fiom ha convocato 8 ore di sciopero. Varie altre delegate in altre fabbriche e altri territori hanno seguito l'esempio. Dobbiamo ringraziare le donne della Necta e le altre che hanno dichiarato sciopero. Le delegate e le lavoratrici, come spesso accade, hanno avuto più coraggio delle dirigenti nazionali! Oggi, sosteniamo le tante iniziative che tante donne della Cgil in giro per l'Italia stanno organizzando. Questo è uno sciopero giusto! E indica una strada da percorrere. 
Eliana Como 

Comunicato RSU Fiom N&W global vending (NECTA) 

Una donna uccisa ogni due giorni non è una questione di ordine pubblico, ma una ferita aperta nella società civile. La RSU Fiom N&W Global Vending aderisce all’appello SCIOPERIAMO PER FERMARE LA CULTURA DELLA VIOLENZA! (www.scioperdodelledonne.it) e indice 8 ore di sciopero di tutta la giornata di lunedì 25 novembre 2013. Fermiamoci per 24 ore da tutto quello che normalmente facciamo! Blocchiamo questo maledetto paese. Perché sia chiaro che senza di noi, noi donne, non si va da nessuna parte. Senza il rispetto per la nostra autodeterminazione e il nostro corpo non c'è società che tenga. Perché la rabbia e il dolore, lo sconforto e l'indignazione, la denuncia e la consapevolezza, hanno bisogno di un gesto forte. 

Posta un commento

Commenti

Si comunica che il Manifestino non pubblica ne' insulti ne' affermazioni non motivate .Se vuoi scrivere degli argomenti e sei disposto a discuterli, invia un testo, anche breve ma argomentato, e lo pubblicheremo.Grazie

Iscriviti alla newsletter

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini e l'articoli sono reperite nel Web, quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.