I 3 post più popolari della settimana

giovedì 15 gennaio 2009

Sielte: Rosario è morto, Gaetano è in gravissime condizioni

Le tragedie del lavoro mai per caso.
Sciopero di 4 ore il 16 gennaio in tutto il gruppo Sielte



Dalle prime notizie si sa che mercoledì pomeriggio due operai della Sielte sono rimasti folgorati mentre operavano nei pressi di una linea elettrica, con dei pali, a Calatafimi in Provincia di Trapani.
Rosario Di Gaetano di 44 anni è morto, mentre Nando Ruggero Russo di 47 anni è stato trasportato d’urgenza, in elicottero, al centro grandi ustioni presso l’ospedale di Palermo, dove versa in gravi condizioni.
Le organizzazioni sindacali e i lavoratori esprimono tutta la vicinanza alle famiglie. E sono a disposizione per ogni necessario supporto in questo estremo momento.
Lo stillicidio di morti che colpisce le imprese del settore delle istallazioni non si ferma.
È grave che mentre continuino a morire i lavoratori, il governo ritardi e pensi di indebolire, invece che applicare, le nuove e più stringenti norme del testo unico sulla sicurezza.
Nell’esprimere massima fiducia nell’operato degli inquirenti, intervenuti sul luogo della tragedia, si chiede di accertare e perseguire l’eventuale responsabilità, per la mancata applicazione delle norme e misure di sicurezza, che dovevano evitare questa catastrofe. Le tragedie del lavoro non avvengono mai per caso!
Le Organizzazioni sindacali Fim – Fiom – Uilm, nel ritenere necessaria la convocazione di un incontro straordinario con la direzione aziendale, per studiare un piano straordinario sulla sicurezza, che coinvolga anche le ditte di sub appalto Sielte (poco più di un anno fa morì un lavoratore di una ditta del sub appalto), dichiarano 4 ore di sciopero in tutto il gruppo Sielte a inizio turno o con modalità decise dalle singole RSU, da effettuarsi nella giornata di venerdì 16 gennaio 2009.
Nei prossimi giorni sarà attivato un fondo di solidarietà tra tutti i lavoratori della Sielte, da destinare quale primo aiuto alla famiglia.

Fim, Fiom, Uilm nazionali

fonte:http://www.fiom.cgil.it
Posta un commento

Commenti

Si comunica che il Manifestino non pubblica ne' insulti ne' affermazioni non motivate .Se vuoi scrivere degli argomenti e sei disposto a discuterli, invia un testo, anche breve ma argomentato, e lo pubblicheremo.Grazie

Iscriviti alla newsletter

Google+ Followers

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini e l'articoli sono reperite nel Web, quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al creatore che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.